Seguire un corretto regime alimentare è il passo fondamentale per incamminarsi verso una vita sana: è un passaggio obbligato per chi soffre di obesità e deve urgentemente perdere peso, ma è importante anche per chi semplicemente desidera mantenersi in forma e prendersi cura della propria forma fisica.

Come abbiamo scritto nel nostro approfondimento “Alimentazione e salute: come mangiare sano tutti i giorni”:

Quando diciamo “una dieta equilibrata” non dobbiamo però essere sbrigativi: definire un regime alimentare appropriato alla condizione di ciascun paziente richiede grande attenzione e professionalità. Per questo motivo è fondamentale che ogni paziente sia costantemente seguito in ogni fase del suo percorso di dimagrimento da un team di specialisti multidisciplinare, dove il dietologo e nutrizionista gioca un ruolo chiave.

Senza l’attento supporto di un dietologo, si corre il rischio di affidarsi a una delle tante diete rintracciate sulle innumerevoli riviste o siti internet che però troppo spesso trattano il tema con superficialità o poca consapevolezza di quanto sia un tema delicato. Spesso si leggono consigli estremamente approssimativi, se non dannosi: le proposte sono innumerevoli ma ciascuno deve scegliere un regime alimentare che sia equilibrato rispetto al proprio fabbisogno energetico e ai propri obiettivi di dimagrimento.

La dieta seguita deve essere sempre equilibrata rispetto all’apporto nutrizionale dei vari cibi ingeriti, rispetto alle porzioni e al ritmo dei pasti. Vediamo dunque perchè rispettare i tre pasti fondamentali è così importante. 

Colazione, pranzo e cena: l’importanza dei 3 pasti fondamentali

importanza-pasti-fondamentali

Nel nostro articolo “Spuntini si o spuntini no? L’importanza di seguire una dieta bilanciata” abbiamo scritto:

Ogni dieta ben bilanciata fornisce al paziente che la segue anche un’indicazione precisa su quanti pasti consumare al giorno. Spesso ci si chiede infatti se sia meglio mangiare più spesso ma porzioni ridotte, o se consumare i classici tre pasti giornalieri, cercando di variare gli alimenti. Possiamo affermare che non esiste una soluzione corretta, ma che anche in questo caso dipenda dalle caratteristiche del soggetto: dal suo metabolismo, dal suo stile di vita, dalle sue necessità di dimagrimento.

Se quanti spuntini consumare al giorno può dipendere dalle necessità specifiche del soggetto, l’importanza dei tre pasti fondamentali non viene invece mai messa in discussione. Colazione, pranzo e cena sono i tre momenti principali in cui il soggetto assume la maggior parte delle componenti nutrizionali essenziali al suo fabbisogno giornaliero di energie.

La prima colazione è spesso definita il pasto più importante: è fondamentale sia per fornire al corpo il giusto apporto di energia per iniziare bene la giornata, ma anche per aiutare a mantenere il peso forma. Come colazione si intende il pasto consumato entro due ore dal momento del risveglio: più dunque essere suddivisa in due piccoli pasti, non necessariamente consumati appena svegli quando solitamente si ha meno fame.

Saltare la colazione o comunque essere poco regolari coi pasti, è un’abitudine tipica di chi poi risulta in sovrappeso. Non consumare nulla a colazione porterà poi ad arrivare affamati all’ora di pranzo e quindi a consumare molte più calorie rispetto a quelle consigliate.

Il pranzo è un altro momento fondamentale, che viene troppo spesso sottovalutato: con la scusa del pranzo al lavoro o fuori casa si consumano spesso panini o cibi poco salutari oppure si sceglie un pasto veloce che ci porta poi ad avere più fame nel pomeriggio e a compensare con aperitivi o spuntini calorici e poco salutari.

Con il pranzo dobbiamo assumere il 30-35% delle calorie giornaliere, ed è inoltre spesso consigliato il consumo di carboidrati complessi, ovvero zuccheri che richiedono un tempo di metabolizzazione più lungo e sono una importante fonte di energia.

A cena invece è bene consumare un pasto leggero e non troppo vicino all’ora in cui si va a dormire. Il cibo ingerito deve essere correttamente digerito, quindi è meglio scegliere alimenti digeribili, nutrienti e cotti in modo salutare. Il metabolismo a fine giornata è più lento e cibi troppo pesanti non saranno correttamente metabolizzati e processati dal corpo.

Rispettare le indicazioni prescritte dal dietologo è essenziale per garantire un corretto dimagrimento e mantenimento del peso forma ottenuto. Questo significa non solo consumare alimenti sani e pasti equilibrati, ma anche farlo nei momenti della giornata più importanti: comprendendo le specifiche diversità di colazione, pranzo e cena sapremo cosa sia più adatto mangiare in ogni occasione.