Con l’estate che volge al termine e le vacanze ormai archiviate, molti pensano che sia giunta l’ora di tornare a praticare regolarmente dell’attività fisica.
Durante la stagione estiva si tende al relax, ci si muove meno e capita di accumulare qualche chilo in eccesso. Quindi, non appena si vedono le prime foglie cadenti e ci si accorge che le temperature diventano più fresche, si fa strada il desiderio di rimettersi in movimento per recuperare la forma perduta.

Un proposito giustissimo, ma bisogna evitare che l’entusiasmo ci induca a commettere errori. Il nostro organismo non è una macchina che possiamo spegnere e poi riaccendere a piacimento. Occorre tornare all’attività fisica gradualmente, altrimenti si corre il rischio di non ottenere alcun beneficio, se non addirittura di andare incontro a qualche infortunio.

Dal momento che bastano anche solo poche settimane di inattività per perdere una parte consistente dei risultati e dei miglioramenti ottenuti grazie al training svolto abitualmente, sarebbe opportuno cercare di trovare il modo di restare allenati anche in vacanza, ritagliandosi del tempo per degli esercizi a corpo libero, per nuotare, andare in bici o, più semplicemente, per passeggiare a lungo.

In ogni caso, se siete rimasti inattivi per un lungo periodo, dovete assolutamente evitare di riprendere sin da subito l’attività sportiva ad alti ritmi. Aumentare la frequenza e l’intensità del workout non vi farà recuperare il tempo perduto. Anzi, metterete sotto stress i vostri muscoli e l’organismo in generale.

Optate, invece, per attività leggere, a basso dispendio di energie. Il vostro corpo si abituerà progressivamente ai ritmi consueti e riacquisterete la forma usuale allenamento dopo allenamento.

Perché diano risultati, è fondamentale che gli sforzi siano lenti e continui. Quelli intensi e limitati nel tempo, invece, non sortiscono alcun effetto sul metabolismo, quindi non assicurano alcun beneficio.

Tornare a correre: l’attività fisica dopo l’estate

estate-attivita-fisica

Per l’autunno, tra le attività sportive ideali ci sono la corsa e la bicicletta, che vi daranno modo di smaltire le calorie in eccesso, liberarvi delle tossine e migliorare la funzionalità cardiaca e respiratoria. Inoltre, fare attività sportiva all’aperto, possibilmente in luoghi tranquilli e ricchi di vegetazione, gioverà molto anche al vostro benessere mentale.

La corsa è uno degli sport più di moda nell’ultimo periodo, ma d’estate solitamente si sospende un po’ per via del caldo, almeno che non ci si alleni al mattino presto. Ma come si fa a riprendere a correre dopo le vacanze?

Il relax e il riposo possono incidere sulla ripresa dell’attività sportiva in due diversi modi: si torna dalle ferie carichi di energia e pronti ad affrontare un altro anno di allenamento, oppure non si ha proprio voglia di riprendere a fare sport perché la pigrizia ha vinto su tutto. 

L’attività sportiva è fondamentale per restare in forma e per condurre una vita sana affiancata ad una buona alimentazione. Ecco quindi tutti i consigli per riprendere a correre dopo le vacanze.

Incominciare a correre, anche se non lo si ha mai fatto prima, può essere la soluzione!

  • La mente

Non sentitevi scoraggiati dalla forma fisica leggermente in calo, è normale rompere le regole durante le vacanze, anzi è fondamentale! Cercate di vincere sulla vostra mente che magari vi farà sentire più pigri del solito: proprio come quando avete incominciato, fate girare un unico messaggio nella testa… “Alzati e vai a correre!”

  • Un po’ alla volta

Il corpo umano è una macchina perfetta, in grado di ricordare ed immagazzinare ogni sensazione. Non esagerate quindi con la ripresa, cominciate con 15 minuti per non scioccare troppo il vostro fisico. Correte lentamente e alternate con la camminata veloce.

  • I muscoli

Se siete runner, saprete già che per correre non bastano i muscoli di gambe e glutei. Per riprendere correttamente, potenziate anche muscoli della schiena, delle braccia e gli addominali. Fate qualche esercizio nei giorni in cui non correte e il vostro corpo vi ringrazierà!

  • Tempo di stretching

Non dimenticate mai l’importanza dello stretching! Lo stretching è parte integrante della corsa, fatelo prima di correre e subito dopo l’allenamento. Dedicate qualche minuto in più a questo allungamento muscolare, vi farà sentire meglio sia fisicamente che mentalmente, ma soprattutto eviterete fastidiosi infortuni.

  • L’alimentazione

Anche l’alimentazione è fondamentale per ricominciare a correre. Riprendete un’alimentazione equilibrata, sana e leggera. Mangiate molta frutta e molta verdura e bevete tantissima acqua.

 

Ma la stagione autunnale è perfetta anche per intraprendere delle attività sportive non ancora sperimentate. Ad esempio, potete considerare l’idea di provare qualche percorso di trekking: le escursioni in montagna vi permetteranno di respirare aria pulita, tonificare i muscoli degli arti inferiori e sciogliere le articolazioni.

Infine, prima di rimettervi in movimento, vi suggeriamo un check-up medico, utile sia a coloro che intendono iniziare a dedicarsi all’attività sportiva sia a chi, invece, si limita a riprenderla dopo le vacanze.

Oltre a poter valutare l’eventuale presenza di controindicazioni per un dato sport, potrete anche stabilire una strategia di allenamento personalizzata e, dunque, più efficace.